Blog
VR

Informazioni sullo standard 4C

Informazioni sullo standard 4C

Quali sono le 4 C di diamanti?

Le informazioni sono uno degli strumenti più importanti che puoi avere prima di acquistare un diamante. Le quattro C: colore, taglio, purezza, peso in carati, possono aiutarti a determinare il diamante esatto che stai cercando.

Abbina queste informazioni a una cifra approssimativa di ciò che vuoi spendere e da lì, puoi sentirti sicuro di ottenere il miglior rapporto qualità-prezzo. Soprattutto, fai domande e non lasciarti intimidire. Il tuo gioielliere vuole che tu sia felice di ciò che scegli e ti meriti di ottenere esattamente ciò che desideri! le caratteristiche più importanti da capire quando si acquista un diamante, sia per un anello di fidanzamento che solo perché.

Fino alla metà del ventesimo secolo non esisteva uno standard concordato in base al quale si potessero giudicare i diamanti. GIA ha creato il primo standard, ora accettato a livello globale, per la descrizione dei diamanti: le 4C. Oggi, questo è il metodo universale per valutare la qualità di qualsiasi diamante, ovunque nel mondo.

La creazione dei Diamond 4C significava due cose molto importanti: la qualità del diamante poteva essere comunicata in un linguaggio universale e ora i clienti del diamante potevano sapere esattamente cosa stavano per acquistare. Le caratteristiche dei quattro diamanti sono valutate dai professionisti su una scala coerente, dando uno strumento per valutare i diamanti. Esaminando le 4C di un particolare diamante, puoi determinare meglio se il diamante è di alta qualità. Le gemme di Tianyu sono qui per aiutarti a guidarti e insegnarti come acquistare il miglior diamante per i tuoi soldi. In questo articolo, esaminerò le 4C e cosa significano tutte.  Come sempre, se hai altre domande, non esitare a contattarmi, sarò felice di aiutarti.


TAGLIARE




Molti professionisti del settore considerano Diamond Cut la più importante delle 4C. Come mai? Un diamante piccolo ma ben tagliato brillerà, mentre un diamante più grande ma tagliato male sembrerà piatto. Il taglio non si riferisce alla forma del diamante, ma a come le sfaccettature di un diamante interagiscono con la luce. Certo, poiché i diamanti sono sfaccettati, avranno tutti un po' di "scintillio", ma migliore è il taglio, più brillantezza avrà un diamante. Il taglio di un diamante è il fattore che alimenta il fuoco, la brillantezza e la brillantezza di un diamante. È necessaria una lavorazione precisa per tagliare un diamante in modo che le sue proporzioni, la simmetria e la lucidatura ne massimizzino la bellezza. Il fascino di un particolare diamante dipende più dal taglio che da qualsiasi altra cosa.

Ci sono quattro tipidi taglio diamante:Ideale, MoltoBene,Buoni e poveri.


  ·  Ideale: Brillantezza estrema, smalto e simmetria di prima classe.

 

  ·  Molto bene: Tanta brillantezza. Ottimo polacco e simmetria.

 

  ·  Bene: Un po' di brillantezza. Solo abbastanza polacco e simmetria.

 

  ·  Povero:  Non brillerà abbastanza. Polacco e simmetria insoddisfacenti.

 

 Ci sono tre elementi importanti del taglio:

  ·  Luminosità:la luce riflessa dentro e fuori il diamante. Avere proporzioni perfette eviterà la dispersione della luce e quindi farà apparire la gemma più luminosa.


  ·  Fuoco:La luce bianca si infrange nei colori dell'arcobaleno.


  ·  scintillazione:Aree chiare e scure che si muovono attraverso il diamante quando cambia la sua posizione rispetto a una fonte di luce.

  

 Anche se a due diamanti viene assegnato lo stesso grado nella tabella del taglio del diamante, i tagli variano in modo significativo tra i diamanti e i tagliatori di diamanti. A volte, un cutter può puntare al massimo peso in carati, lasciando il diamante troppo profondo o troppo poco profondo per una riflessione ottimale della luce. Altre volte un diamante può essere tagliato per ridurre al minimo il numero di inclusioni, migliorandone la purezza, ma rinunciando alla massima brillantezza. Anche un diamante con taglio Ideal può avere una tinta gialla troppo evidente e sminuisce la bellezza della gemma.

 Ancora più importante, tuttavia, è garantire che Cut sia un punto focale della tua selezione di diamanti. Anche un diamante da 2 carati incontaminato senza imperfezioni o sfumature di colore può essere opaco se non viene tagliato eccezionalmente bene. Il taglio è il più grande indicatore di bellezza e dovrebbe essere prioritario rispetto alle altre C. Ad esempio, questo brillante rotondo da 1,50 carati è classificato bene per ogni "C" ma manca di una brillantezza vivace.

 È essenziale notare che una designazione di grado superiore sulla tabella del taglio del diamante, come Eccellente, non indica necessariamente un taglio di diamante eccezionale. Quasi il 55% di tutti i diamanti venduti online sono di taglio Eccellente. Alcuni sono sbalorditivi, mentre altri sono mediocri.  Complessivamente, un diamante ben tagliato ed equilibrato determinerà se brilla o meno, mostra difetti, mostra colore e così via, quindi è necessario considerare la qualità complessiva del taglio quando si effettua l'acquisto.


CALARITÀ

  Cos'è la chiarezza del diamante?  La chiarezza è lo stato di essere chiari o trasparenti. La purezza del diamante è la presenza o l'assenza di caratteristiche chiamate inclusioni nel diamante.

La purezza di un diamante si riferisce a quanto appare chiaro il diamante ed è una valutazione di piccole imperfezioni e inclusioni. La valutazione della purezza del diamante implica la determinazione del numero, delle dimensioni, del rilievo, della natura e della posizione di queste caratteristiche, nonché del modo in cui queste influiscono sull'aspetto generale della pietra. Sebbene nessun diamante sia perfettamente puro, più si avvicina, maggiore è il suo valore. Il GIA ha anche prodotto una scala di chiarezza per convalidare uno standard universale per i diamanti, determinato scientificamente utilizzando un microscopio brevettato GIA. Questa scala è composta da sei diverse categorie e ha 11 gradi specifici.


· Impeccabile (FL)

Nessuna inclusione e nessuna imperfezione visibile con un ingrandimento di 10x


· Internamente impeccabile (IF)

 Nessuna inclusione visibile con un ingrandimento 10x


· Molto, molto leggermente incluso (VVS1 e VVS2)

Inclusioni così lievi che sono difficili da vedere per un selezionatore esperto con un ingrandimento di 10x


· Molto leggermente incluso (VS1 e VS2)

Le inclusioni sono osservate con uno sforzo con un ingrandimento di 10x, ma possono essere caratterizzate come minori


· Leggermente incluso (SI1 e SI2)

 Le inclusioni sono evidenti con un ingrandimento di 10x


· Incluso (I1, I2 e I3)

Le inclusioni sono evidenti con un ingrandimento di 10x che può influire sulla trasparenza e sulla brillantezza

 

Molte inclusioni e imperfezioni sono troppo piccole per essere viste da chiunque non sia un selezionatore di diamanti addestrato. A occhio nudo, un diamante VS1 e un SI2 possono sembrare esattamente uguali, ma questi diamanti sono piuttosto diversi in termini di qualità complessiva. Questo è il motivo per cui una valutazione esperta e accurata della purezza del diamante è estremamente importante.


COLORE

Il colore del diamante in realtà significa mancanza di colore.

La valutazione del colore del diamante della maggior parte dei diamanti di qualità gemma si basa sull'assenza di colore. Un diamante chimicamente puro e strutturalmente perfetto non ha colore, come una goccia d'acqua pura, e di conseguenza un valore superiore. Il sistema di classificazione del colore del diamante da D a Z di GIA misura il grado di incolore confrontando una pietra in condizioni di illuminazione controllata e condizioni di visualizzazione precise con pietre maestre, che sono pietre di valore cromatico stabilito.

 Molte di queste distinzioni del colore del diamante sono così sottili da essere invisibili a un occhio inesperto; tuttavia, queste distinzioni fanno una grande differenza nella qualità e nel prezzo dei diamanti.


PERCHÉ IL SISTEMA DI GRADUAZIONE COLORE GIA PARTE DA D?

Intorno ai primi anni '50 il GIA sviluppò il suo sistema di classificazione del colore, utilizzando le lettere per denotare il colore. Ciò si ottiene attraverso una serie di "pietre maestre", in cui ogni pietra è percettibilmente diversa dalla precedente. Il GIA ha deciso di nominare la pietra superiore (quella che non mostrava alcun colore) "D" e poi le ha classificate in "Z". Il colore di un diamante viene quindi determinato confrontandolo con le pietre maestre.

La lettera "D" è stata selezionata dal GIA come il voto di colore più alto in quanto questo era il voto di fallimento negli esami scolastici americani. A quel tempo il colore superiore veniva chiamato "A", "A++", "A+++", "Super A" o termini simili dai trader del mercato. La D era un colore che non è mai stato utilizzato, quindi il GIA lo ha usato come voto massimo sapendo che nessun altro aveva usato questa lettera.

Il primo gruppo di scala di classificazione del colore dei diamanti è il gruppo incolore: D, E e F. Questi diamanti sono i più rari e i più preziosi. Per accentuare la mancanza di colore in questi diamanti, consigliamo un anello di fidanzamento in platino. Il gruppo successivo è vicino ai diamanti incolori: G, H, I e J. Questi diamanti sembreranno incolori nelle montature. (Potresti iniziare a vedere un leggero accenno di giallo a partire dai diamanti I color, specialmente se incastonati in metalli bianchi.) Pensiamo che questo gruppo offra la migliore combinazione di bellezza e valore: hai una gemma incolore ma non stai pagando per la rarità del gruppo incolore che non è percepibile nel normale abbigliamento quotidiano. Preferiamo i diamanti G e H, che secondo noi sembrano incolori anche nei metalli bianchi. Ma se stai incastonando il tuo diamante in una montatura in oro giallo o in un anello di fidanzamento, il leggero cast giallo di un diamante I o J probabilmente non verrà notato.

Il terzo gruppo è costituito da diamanti con un colore tenue: K, L e M. Pensiamo che questi diamanti abbiano un colore bianco sporco che noterai nel tuo anello di fidanzamento.


I DIAMANTI SONO CLASSIFICATI Z S CONSIDERATI FANCY-COLOR? 

No. I diamanti di colore naturale al di fuori della normale gamma di colori sono chiamati diamanti fancy-color. La FTC non fornisce linee guida per l'uso del termine "fantasia" negli Stati Uniti, ma esiste un accordo generale nel commercio internazionale sul fatto che i diamanti fantasia sono diamanti gialli o marroni che hanno più colore di una pietra principale Z o esibire un colore diverso dal giallo o dal marrone.


CARATI




I diamanti sono venduti per carato (che si scrive ct.), l'unità di peso, che è percepita da molti in termini di dimensione. La parola "carato" deriva il suo nome dai semi di carruba che le persone usavano anticamente per contrappesare la bilancia. Questi semi sono così omogenei nella forma e nel peso che anche i sofisticati strumenti odierni non riescono a rilevare più di tre millesimi di differenza tra loro. Attualmente un carato equivale a 0,2 grammi o 0,007 once (circa il peso di una graffetta). Un altro modo per esprimere il peso è per mezzo di punti. Un carato equivale a 100 punti, quindi un diamante da 0,25 carati può essere definito un diamante da 25 punti. La dimensione di un diamante è relativa al suo peso in carati.

 

I diamanti all'interno di ogni intervallo di carati hanno dimensioni millimetriche medie in modo da poterne approssimare la dimensione visiva. Sebbene ogni diamante sia unico, queste misurazioni millimetriche sono in genere la norma, soprattutto perché oggi i diamanti vengono tagliati con macchine per garantire la precisione. Per capire veramente la dimensione del diamante, valuta le misure. I diamanti rotondi ben tagliati hanno una profondità inferiore rispetto ai diamanti a forma di fantasia ben tagliati (diamanti diversi da quelli rotondi).

 

Mentre il peso in carati è un elemento da considerare quando si acquista un diamante, l'aspetto generale e la brillantezza dovrebbero avere più importanza. Ad esempio, un diamante mediocre da 1,5 carati non brillerà così brillantemente o attirerà la stessa attenzione di uno splendido diamante da 1,0 carati, non importa quanto pesa di più. Invece di attenersi a un certo numero sulla tabella dei pesi in carati del diamante, scegli un diamante con un taglio Eccellente o Taglio Ideale nella forma che desideri.


Come le 4 C lavorano insieme

Ciascuna delle 4 C contribuisce alla bellezza complessiva di un diamante e rende ogni pietra unica. Un diamante, tuttavia, dovrebbe essere visto come un tutto organico. Poiché l'occhio ha difficoltà a differenziare una caratteristica del diamante da sola, come la purezza o il colore, è importante considerare come le 4 C si influenzano a vicenda.


Informazioni di base
  • Anno stabilito
    --
  • tipo di affari
    --
  • Paese / regione
    --
  • Industria principale
    --
  • Prodotti Principali
    --
  • Persona giuridica aziendale
    --
  • Dipendenti totali
    --
  • Valore di uscita annuale
    --
  • Mercato delle esportazioni
    --
  • Clienti collaborati
    --

Invia la tua richiesta

Scegli una lingua diversa
العربية العربية Deutsch Deutsch English English Español Español français français italiano italiano 日本語 日本語 한국어 한국어 Nederlands Nederlands Português Português русский русский svenska svenska Tiếng Việt Tiếng Việt Pilipino Pilipino ภาษาไทย ภาษาไทย Polski Polski norsk norsk Bahasa Melayu Bahasa Melayu bahasa Indonesia bahasa Indonesia فارسی فارسی dansk dansk
Lingua corrente:italiano
Invia la tua richiesta